Falafellini

Eccomi qui, oggi giornata di ricette e di aggiornamenti…2015-02-11 20.21.41

Per fare i brownies di cannellini, avevo cotto troppi fagioli… davvero tanti…. ahahahah…. quindi mi sono detta… ho tempo, invece di sbatterli come faccio di solito dentro all’insalata, che mangiata di sera mi fa pure venire un gran freddo, li elaboro un po’… senza esagerare eh… non voglio far scoppiare nulla” hihihi e quindi ecco il risultato! Polpette di cannellini simil falafel, che ho rinominato FALAFELLINI, viva la fantasia!!

Ingredienti per 3-4 persone:

400 gr fagioli cannellini cotti

1 cucchiaio di cumino

succo e scorza di un limone bio

sale e pepe qb

1 spicchio di aglio

1 cucchiaino di bicarbonato

Frullate con un mixer i fagioli cannellini insieme all’aglio, poi aggiungetevi il bicarbonato, il cumino, sale e pepe a piacere, e infine il limone e con una forchetta mescolate e premete il tutto per bene finchè non diventa un composto omogeneo. Formate delle piccole polpettine schiacciate e mettetele a cuocere in forno preriscaldato a 200 per 30 minuti circa, 15 per lato. Sfornate e pappate!!!

Annunci

Panini… come cuscini!!

2014-11-07 21.31.24<a

In casa mia tutte le sere si mangia un pezzetto di pane, e siccome adoro il pane appena sfornato e meno quello scongelato quando ho tempo preferisco fare poche pagnotte ma più spesso… e ogni volta sperimento metodi di cottura o farine differenti. Questo per spiegare perchè per ora sul blog ci sono quasi solo ricette di pane!! 😀
Detto questo, ecco il mio ultimo risultato panificativo…ahahahah! Memore degli ottimi risultati che ero riuscita ad ottenere grazie alla farina di riso nella focaccia, ho provato a metterla anche nei panini, ottenendo cosi delle pagnotte soffici e morbidose, ma soprattutto molto leggere!
Ecco qui la ricetta per 10 pagnottine da 100 g l'una circa:
500 g farina integrale
300 g farina di riso
500 ml acqua tiepida
25 g lievito madre essiccato
2 cucchiaini zucchero integrale di canna
10 g sale

In una tazza mescolare il lievito con acqua e zucchero.
In una ciotola mescolare farina e sale, poi aggiungere i liquidi mescolati precedentemente nella tazza.
Impastare per qulache minuto fichè il composto non diventa omogeneo, pur rimanendo abbastanza morbido e appiccicaticcio.
Formare le pagnotte e porle a lievitare per almeno 3 ore.
Mezz'ora prima della cottura spruzzarvi sopra dell'acqua, lasciare che venga assorbita e ripetere l'operazione.
Infornare alla massima temperatura per 15 minuti, sistemando un pentolino pieno di acqua sulla base del forno. Estrarre poi il pentolino, e lasciare proseguire la cottura per altri 10 minuti circa a 180°.
Sono davvero buonissimi, provare per credere!!!
😀
Buona domenica a tutti!!!
Sara

La focaccia senza colpe

Processed with VSCOcam with p5 preset

Eccomi qui, come promesso con la ricetta di una focaccia leggerissima, perchè fatta con farina di riso, farina integrale e poco poco olio, in modo da poterne mangiare una bella fettona senza che ci rimanga una settimana sullo stomaco!! 🙂
Bando alle ciance, ecco la ricetta!!!

200 g farina integrale
100 g farina di riso
15 g lievito madre essiccato
200 ml acqua tiepida
1 cucchiaino di zucchero di canna
1 cucchiaino di sale
2 cucchiai e mezzo di olio evo
sale grosso e origano qb

Sciogliere il lievito con lo zucchero nell’acqua tiepida.
Versare in una ciotola, aggiungere 2 cucchiai di olio e 150 g farina, poi mescolare fino ad ottenere un composto cremoso e omogeneo.
Aggiungere il sale, mescolare e poi aggiungere i restanti 150 g di farina.
Impastare bene fino ad ottenere una palla liscia e un po’ (non tanto eh!) appiciccaticcia.
Coprire con un canovaccio e lasciare lievitare almeno 3 ore.
Passato il tempo necessario prendere la palla e stenderla con le mani (non è necessaria delicatezza!) su una teglia leggermente infarinata e lasciare lievitare un’altra mezz’oretta in forno spento.
Estrarre la teglia dal forno, accenderlo (vuoto eh!) e lasciarlo preriscaldare a 220°, nel frattempo cospargere la focaccia con un po’ di olio (1 cucchiaino va bene!), poco sale grosso e origano.
Infornare a 220° per 15 minuti.
Lasciare raffreddare, tagliare e pappare!!!!

Se ve ne dovesse rimanere, si può benissimo conservare in frigo per qualche giorno, come un qualsiasi pezzo di pane!!!
Fatemi sapere se provate a farla, se avete consigli per migliorarla, se avete insulti da fare… 😉
A presto,
Sara

2014-11-05 13.59.15