Sofficiose scoperte…”Dolce Natale” Nattùra

Buongiorno!!! Ultimo post dell’anno… prima recensione sul blog!!

Oggi voglio parlarvi della mia nuova scoperta culinaria…
il “Dolce Natale” del marchio Nattùra.

2014-12-31 09.28.50

Erano oramai due anni che non mangiavo una fetta di panettone, prima a causa del mio disturbo alimentare, e ora per via del fatto che seguo un regime alimentare senza carne o alimenti di origine animale.

Qualche mese fa provai a farli a casa, ma siccome il mio forno è veramente molto piccolo, ho dovuto farli mignon, con ottimi risultati, è vero, ma mancava quel non so che, quel senso di sofficiosità (dal Sara-vocabolario-scorreggiuto = morbidezza) che ti da la singola, enorme fettona di panettone, quella che ci puoi infilare la faccia dentro… non so se mi spiego… avete presente la pubblicità… “BUTTATI, CHE è MORBIDO!” Ecco… quello mancava!

Così ero già un pochino rassegnata, quando l’altro giorno sono andata a fare la spesa, e ho visto lui… un panettone 100% vegetale con gocce di cioccolato fondente, preparato con 20 ore di lievitazione e dolcificato solo con sciroppo d’agave…non mi sembrava vero… il costo è più o meno quello di un panettone semi-artigianale… io lo ho pagato euro 7.90.

Lo ho assaggiato per la prima volta questa mattina a colazione, per festeggiare l’inizio dell’ ultimo giorno dell’anno (che ahimè non è che sia tanto diverso da ieri, o lo sarà da domani l’altro… ma è pur sempre l’ultimo no?) e devo dire che ha soddisfatto le mie aspettative. E’ davvero soffice, non troppo lievitato, pieno di gocce di cioccolato, che gli donano una dolcezza squisita. Insomma, ci si infila volentieri il naso in mezzo… hihihi…

Sono pessima nelle recensioni, lo so, ma sentivo di dovermi esprimere a riguardo… volevo condividere con voi questa mia nuova scoperta… in fondo se sto scoprendo questo nuovo VEG-UNIVERSO che mi sta aiutando a crescere, lo devo praticamente solo a Internet e a persone che, come me, hanno intrapreso questo percorso e vogliono condividerlo con gli altri!

Detto questo, buon ultimo giorno dell’anno a tutti, non fate i botti, perchè spaventano gli animali, mangiate tanto e bene, che da domani l’altro si ricomincia a smaltire, ma soprattutto, FATE I BUOOONIIIIII!!!

Sara

La ricetta dell’ultimo minuto… quadretti di castagna!

Ieri sera a cena avevo invitato il mio papà e la sua dolcissima metà!
Purtroppo queste sono giornate per me impegnatissime, e trascorro moltissime ore della mia giornata al lavoro, quindi ciò non mi consente di stare appiccicata ai fornelli quanto vorrei, per cui ieri come menu ho azzardato con semplicissime piadine, per me e il mio lui con spalmabile Valsoia (MAI PIù! VERAMENTE TREMENDO) e affettato di muscolo di grano, per i miei invece con affettati e stracchino, il tutto accompagnato da una insalatona….
Quindi… vista la cena molto “con le mani nel piatto”… non potevo non fare un dolcino!!! Ho aperto la credenza, preso i primi ingredienti che mi ispiravano e, voilà!!

Ecco qui la ricetta dei miei quadrotti di castagna!

INGREDIENTI PER 12 QUADROTTI:
1 tazza (io ho usato quella da the) di farina di castagne
1 tazza di farina di riso
1 tazza di zucchero di canna
1 tazza e mezza di latte di farro (o qualsiasi altro latte vegetale)
1/2 tazza di olio di semi
uvetta qb.

Mescolare le due farine con lo zucchero, poi aggiungere a filo il latte mescolando bene e facendo attenzione che non rimangano grumi. Aggiungere poi l’olio e l’uvetta.
Mescolare ancora, il composto deve essere bello cremoso e sembrare quasi un po’ gonfio (mi spiego malissimo, ne sono consapevole…).
Infornare poi per 30-35 minuti a 180° (io 200° perchè ho il forno dei nani).
Il dolce è pronto quando si saranno formate delle screpolature sulla superficie!

Fatemi sapere se lo provate eh!!!!
Buona giornata a tutti!!!
Sara

IMG_3084.JPG

IMG_3087.PNG